The Last of Us serie TV, 3 differenze con il videogame nelll'episodio 2

Autore: Francesca Musolino ,
Copertina di The Last of Us serie TV, 3 differenze con il videogame nelll'episodio 2

Su Sky e NOW TV sta andando in onda la nuova serie TV The Last of Us tratta dall'omonimo videogioco, che vede nelle vesti dei protagonisti principali gli attori Pedro Pascal e Bella Ramsey. Il primo episodio della serie TV The Last of Us ha stabilito subito un record di ascolti, nonostante come già anticipato il titolo televisivo The Last of Us presenta alcune differenze rispetto al gioco.

Proprio nel secondo episodio della serie TV The Last of Us, disponibile da oggi 23 gennaio 2023 su Sky e in streaming su NOW TV, ci sono stati alcuni importanti cambiamenti rispetto al videogioco. Modifiche che servono soprattutto per rendere la trama più fattibile trattandosi di una serie televisiva. Ma che allo stesso tempo rendono la storia di The Last of Us ancora più interessante.

Advertisement

Attenzione: di seguito sono presenti spoiler sul secondo episodio della serie TV The Last of Us

The Last of Us The Last of Us Vent’anni dopo la distruzione della civiltà moderna Joel, uno scaltro sopravvissuto, viene incaricato di far uscire Ellie, una ragazza di 14 anni, da una zona di quarantena sotto stretta sorveglianza. ... Apri scheda

L'origine del virus nella serie TV The Last of Us

The Last of Us - Primo piano della dottoressa Ibu Ratna
Crediti foto: Sony Pictures Television, PlayStation Productions, Naughty Dog, The Mighty Mint, Word Games
 

Il secondo episodio della serie di TV The Last of Us inizia con un flashback che riporta la storia nel 2003. Ovvero l'anno in cui è cominciata l'epidemia, come si è visto anche nel primo episodio di The Last of Us. La trama questa volta è ambientata a Giacarta, in Indonesia, che risulta essere il luogo da cui è partita l'infezione causata dal fungo Cordyceps. 

In tale luogo alcuni soldati prelevano la micologa universitaria Ibu Ratna e la conducono in un laboratorio. La dottoressa deve dare il suo parere su alcuni test preliminari, che altri medici hanno fatto sul cadavere di una persona infetta. La donna deceduta in precedenza, è stata morsa da qualcuno e in seguito ha iniziato a fare altrettanto innescando una reazione a catena. Si tratta di un'operaia impiegata in una fabbrica di grano: una coltura in cui il fungo ha trovato terreno fertile per sviluppare il virus; il quale a sua volta si è diffuso attraverso farina e altri derivati del grano.

Dopo aver controllato il campione di tessuto e il cadavere della donna morta, la micologa è costretta ad arrendersi all'evidenza. Il virus che deriva dal fungo Cordyceps è uno dei più pericolosi, inoltre non ci sono cure o vaccini per fermare o ridurre il problema. Suo malgrado Ratna consiglia ai militari di bombardare l'intera città per fermare la diffusione del virus prima che sia troppo tardi.

Advertisement

Le differenze con il videogioco di The Last of Us

The Last of Us - Tess parla faccia a faccia con Joel mentre Ellie li guarda
Crediti foto: Sony Pictures Television, PlayStation Productions, Naughty Dog, The Mighty Mint, Word Games
 

L'origine dell'epidemia: il cambio di locazione

Nel videogioco di The Last of Us il virus causato dal fungo Cordyceps ha origine in Sud America. La scelta del cambio di locazione nella serie TV, è dovuta al fatto che il tipo di fungo da cui deriva l'infezione nella realtà cresce in maggior prevalenza in Asia. Inoltre l'Indonesia risulta essere uno dei più grandi importatori di grano in tutto il mondo.

Advertisement

Quindi nella storia di The Last of Us il commercio dei prodotti dell'Indonesia ha causato la diffusione dell'epidemia ovunque. Come precisato all'inizio di questo articolo, questa modifica è stata fatta per rendere la storia più sensata a livello televisivo, nonostante sia un'opera di fantascienza.

La spiegazione scientifica del virus

Un'altra differenza tra serie TV e videogioco di The Last of Us riguarda la parte relativa al flashback con la micologa Ibu Ratna. Nel videogioco di The Last of Us non è presente questa parte in merito all'origine del virus e alla spiegazione scientifica della dottoressa. Nel videogame infatti, la storia è più incentrata sulla parte survival dei protagonisti e sulla loro missione per la sopravvivenza.

La morte di Tess

Anche la morte di Tess ha subito una differenza rispetto alla storia originale del gioco di The Last of Us. Nel videogioco la donna viene uccisa dalle forze armate della FEDRA, che sopraggiungono sul luogo in cui si ritrovano Tess, Joel ed Ellie. Mentre come si vede nel secondo episodio della serie TV di The Last of Us, al posto dei militari arrivano decine d'infetti. Giunti poco dopo che Joel uccide uno di loro.

Per ironia della sorte, Tess infatti muore a causa di una reazione a catena di cui aveva parlato poco prima a Ellie. La donna spiega alla giovane che il fungo si ramifica dappertutto creando una connessione tra tutti gli infetti. I quali anche a kilometri di distanza possono sentire cosa succede e arrivare sul luogo in questione. Nella storia originale di The Last of Us ci sono diversi tipi di infetti che molto probabilmente vedremo un po' per volta anche nella serie TV.

[widgetbay id="11"]

La serie TV The Last of Us è disponibile dal 16 gennaio 2023 in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW TV. Se non avete ancora un abbonamento, seguite i nostri consigli su come vedere la serie TV The Last of Us in streaming.

Advertisement

Immagine di copertina e di questo articolo tratte dalla serie TV The Last of Us.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

The Last of Us, 10 easter egg presenti nel quarto episodio

Leggi per scoprire quali sono le easter egg nascoste nel quarto episodio della serie TV di The Last of Us legate all'omonimo videogioco da cui è tratta.
Autore: Francesca Musolino ,
The Last of Us, 10 easter egg presenti nel quarto episodio

Ogni episodio della serie TV The Last of Us in onda su Sky e in streaming su NOW TV, continua a regalare grandi emozioni al pubblico. I fan sembrano essere soddisfatti di come è stata sviluppata finora la storia di The Last of Us rispetto al videogioco, nonostante alcune modifiche apportate dai produttori Neil Druckmann e Craig Mazin.

Nel corso degli episodi di The Last of Us, sono diversi i tributi all'omonimo videogioco survival di Naughty Dog da cui la serie TV è tratta. Nel terzo episodio ci sono state alcune easter egg legate al videogame di The Last of Us e non solo. Ma anche nell'episodio 4 della serie TV non sono mancati omaggi e riferimenti come vi spieghiamo di seguito.

Sto cercando altri articoli per te...